MONDOCASA IMMOBILIARE

Elenco news

Home > Elenco news

Premio Onesta e Cortesia "Florio Pieraccini"

18/10/2021
Evento Dal 08/10/2021 Al 08/10/2021 a BOLOGNA CENTRO CONGRESSI

Cedolare Secca su Immobili Commerciali

21/11/2019 Autore: FIAIP
Cedolare secca su immobili commerciali: norme in vigore dal primo gennaio

SANZIONI PER AGENTI IMMOBILIARI ABUSIVI

12/11/2019 Autore: IL SOLE 24 ORE

                                                      Pene più severe per i mediatori immobiliari abusivi

Inasprimento delle sanzioni per chi svolge abusivamente la mediazione immobiliare che con un deciso giro di vite, puntano ad arginare l'abusivismo tra gli operatori del real estate, funzionando da deterrente per chi esercita la professione di agente immobiliare senza essere in possesso dell'abilitazione. Il tema è particolarmente rilevante per il settore immobiliare, vista l'ampia diffusione del fenomeno dell'abusivismo. Secondo le stime rese note dal centro studi Fiaip, infatti, il totale delle provvigioni percepite indebitamente dagli agenti “irregolari”, ogni anno, sarebbe pari a 750 milioni di euro.
Le nuove norme - introdotte dalla legge numero 3 dell'11 gennaio 2018 (che si occupa principalmente di riordino delle professioni sanitarie), pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 31 gennaio scorso - modificano il regime sanzionatorio per gli “abusivi” in due modi: facendo scattare il regime penale (previsto dall'articolo 348 del Codice Penale), già a partire dalla seconda infrazione per esercizio abusivo della professione (e non alla terza, come accade adesso) e incrementando le stesse sanzioni previste per gli abusivi (attraverso la modifica del suddetto articolo). 

MERCATO DEI MUTUI

31/10/2019 Autore: SOLE 24 ORE
Evento Dal 31/10/2019 Al 30/11/2019

Mutui casa, con i tassi ai minimi scatta l’esodo da una banca all’altra. Ad agosto i tassi dei mutui hanno toccato nuovi minimi storici e gli italiani. Pronti ad abbattere la rata e/o la durata del vecchio contratto. I dati in questo senso sono inequivocabili: secondo MutuiOnline.it, a settembre 2019 le surroghe hanno subito un incremento del 100%, in termini di volumi, rispetto a settembre 2018. Sono praticamente raddoppiate. Non ci sono costi notarili perché non viene modificato l’importo del mutuo e, quindi, i valori su cui si regge l’ipoteca non vanno modificati. Ed eventuali altri oneri sono a carico della nuova banca. Nel frattempo i tassi sono nettamente scesi: oggi nelle migliori condizioni, quelle di un mutuo non superiore al 50% del valore della casa, il tasso fisso è precipitato sotto l’1%, per non parlare del variabile che si attesta intorno allo 0,6%. Le proiezioni sui tassi lasciano pensare che difficilmente nei prossimi cinque anni i tassi possano risalire in modo importante».  È il trend rilevato dalla consueta rilevazione mensile di Crif, che registra un aumento del’1% rispetto allo stesso periodo del 2018.  Il dato relativo all’importo medio richiesto si è attestato a 133.315 euro, con un incremento del +4,7% rispetto al corrispondente periodo del 2018. La durata dei piani di rimborso è compresa tra i 16 e i 20 anni,  «Il miglioramento della fiducia delle famiglie potrebbe aver contribuito, insieme al perdurare delle favorevoli condizioni di offerta – commenta Simone Capecchi, executive director di Crif – a favorire il recupero della domanda di acquisto di abitazioni sia per prima casa, ma anche per investimento, soprattutto nelle grandi aree urbane

MERCATO DELLE CASE

31/10/2019 Autore: SOLE 24 ORE
Evento Dal 31/10/2019 Al 30/11/2019

Prezzi delle case: aumento dell’1,3% nel secondo trimestre, calo annuo a -0,2% I prezzi delle case in Italia scendono ancora su base annua. Secondo i dati Istat sul secondo trimestre, infatti, le quotazioni sono cresciute dell’1,3% sul trimestre precedente e diminuite dello 0,2% nei confronti dello stesso periodo del 2018 . La nota positiva è soprattutto il fatto che l’aumento su base congiunturale è dovuto ai prezzi delle abitazioni usate, che crescono dell’1,5% (la variazione più ampia dal secondo trimestre 2011), mentre i prezzi delle abitazioni nuove sono praticamente stabili (-0,1%). E' da attribuire unicamente ai prezzi delle abitazioni esistenti, che registrano una variazione negativa pari a -0,4%, in attenuazione dal -1,3% del trimestre precedente. I prezzi delle abitazioni nuove, invece, aumentano su base tendenziale dello 0,1% rallentando, quindi, rispetto al +1,5% del primo trimestre del 2019». L’aumento delle quotazioni rispetto a inizio anno e la conferma della tenuta delle nuove costruzioni sono indicatori positivi per il prossimo futuro, ma il mercato rimane molto debole e legato all’andamento dell’economia. Sono dei giorni scorsi le previsioni negative di S&P, che evidenziano come le stime sul fronte prezzi in Europa, per i prossimi due anni siano negative solo per l’Italia. Tornando ai dati Istat, la crescita dei prezzi delle abitazioni su base congiunturale si registra, «seppur con diversa ampiezza, in tutte le ripartizioni geografiche». Ma, «su base tendenziale, mentre il Nord-Ovest e il Nord-Est mostrano un aumento (rispettivamente +0,2% e +1,7%), i prezzi delle abitazioni al Centro e nel Sud e Isole, pur riducendo l'ampiezza del calo, flettono rispettivamente dell’1,7% e dell’1%».

BONUS RISTRUTTURAZIONI

31/10/2019
Evento Dal 31/10/2019 Al 31/12/2019
Immobili e fisco § Bonus casa al test di convenienza 2020 Le novità e le proroghe dei bonus casa annunciate per il 2020 impongono di aggiornare fin da subito il tax planning familiare di tanti ...

ATTESTATO PRESTAZIONE ENERGETICA

04/07/2019 Autore: cONFEDILIZIA

ATTESTATO ENERGETICO, GLI OBBLIGHI PREVISTI Durante le trattative (di compravendita o di locazione) venditori e locatori dovranno «rendere disponibile» al potenziale acquirente o al nuovo conduttore l’«attestato di prestazione energetica» (che ha validità temporale massima di 10 anni, a partire dal suo rilascio) In caso di vendita, l’attestato dovrà essere consegnato all’acquirente In caso di locazione, l’attestato dovrà essere consegnato al conduttore  Nei contratti di vendita o nei nuovi contratti di locazione dovrà essere inserita apposita clausola con la quale l'acquirente o il conduttore dà atto di aver ricevuto le informazioni e la documentazione, comprensiva dell’attestato, in ordine alla attestazione della prestazione energetica degli edifici Nel caso di offerta di vendita o di locazione, i relativi annunci tramite tutti i mezzi di comunicazione commerciali dovranno riportare l’indice di prestazione energetica dell’involucro edilizio e globale dell’edificio o dell’unità immobiliare e la classe energetica corrispondente In caso di vendita, il proprietario che viola l’obbligo di dotazione dell’attestato di prestazione energetica è punito con una sanzione amministrativa non inferiore a 3.000 euro e non superiore a 18.000 euro In caso di nuovo contratto di locazione, il proprietario che viola l’obbligo di dotazione dell’attestato di prestazione energetica è punito con una sanzione amministrativa non inferiore a 300 euro e non superiore a 1.800 euro In caso di violazione dell’obbligo di riportare i parametri energetici nell’annuncio di offerta di vendita o locazione, «il responsabile dell’annuncio» è punito con una sanzione amministrativa non inferiore a 500 euro e non superiore a 3.000 euro 

Novita' per i contratti preliminari e gli acquisti dal costruttore In Gazzetta ufficiale è stato pubblicato il codice della crisi di impresa e dell’insolvenza

03/07/2019 Autore: Fiaip

Con la pubblicazione del decreto legislativo in materia di crisi di impresa e dell’insolvenza (n. 14/2019), arrivano alcune novità di interesse per il settore immobiliare, in tema di contratti preliminari e di tutela degli acquirenti di immobili da costruire.